Quella voglia di cioccolato

Nei mesi autunnali uno dei protagonisti d’eccellenza è il cioccolato. In ottobre e novembre vi sono numerose fiere e manifestazioni dedicate al cioccolato nelle diverse città di Italia. Dopo il caldo estivo ed il blocco della distribuzione ecco che il cioccolato nelle sue diverse forme torna sugli scaffali dei negozi e forse anche il bisogno di affrontare gli impegni del nuovo anno scolastico-lavorativo ce lo rende di nuovo così attraente. Ma per alcuni di noi, inclusa la sottoscritta, quest’attrazione non tramonta mai durante l’anno e ci si può definire dei veri e propri “cioccolisti”. Tuttavia ho notato che c’è una gran confusione sull’argomento “desiderio irrefrenabile di cioccolato” o “cioccolato dipendenza”. Quando tengo i corsi sulle voglie e mi sento rispondere che la voglia principale è di cioccolato, ho ormai imparato ad andare oltre e chiedere di che tipo di cioccolato non si possa fare a meno: spalmabile, biscotti, snack, gelati, budini, tartufi e cioccolatini, barrette, torte, o cereali? Questo è importante per capire che tipo di “cioccolista” si è, che equivale a scoprire la causa della dipendenza, ma anche per accorgersi che, in realtà, la voglia di cioccolato potrebbe essere solo il veicolo di qualcos’altro, come ad esempio la voglia di zucchero o di qualcosa di cremoso, come un latticino.

Alcuni di noi mangiano cioccolato per provare le emozioni positive che se ne traggono e che sono indotte dalla feniletilammina, sostanza chimica che il cervello secerne anche nelle fasi dell’innamoramento, ruolo simile a quello della serotonina. Così, per delusioni amorose o per senso di solitudine o per l’eroticità dell’alimento, ci si butta sul cioccolato in cerca di sentimentalismo ed amore.

Altri mangiano il cioccolato solo in certi momenti: nei mesi invernali per la piccola depressione legata alla stagione o perché esso si rende disponibile con le festività o, nel caso delle donne, prima del ciclo mestruale per motivi ormonali. Il Magnesio in esso contenuto può essere cercato, anche inconsapevolmente, per risolvere situazioni di carenza di questo minerale, oggi molto diffuse. Prosegui la lettura

Ultima modifica ilVenerdì, 27 Novembre 2015 17:08

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 
 
 
Color I Color II Color III Color IV Color V Color VI